lunedì 28 maggio 2018

Come si pettinano e si spazzolano i capelli - Capellomanie per Principianti

Lady Lilith - Rossetti


L'operazione di pettinare i capelli è qualcosa che ci risulta naturale. Abbiamo imparato a farlo sin da piccoli e pensiamo - esattamente come nel caso dello shampoo - di farlo correttamente, perché diamo per scontato che ci sia stato insegnato a farlo nel modo giusto. In realtà, purtroppo, spesso non è così, e commettiamo errori banali che poi si rivelano portatori di gravi danni alla nostra chioma nel lungo periodo.




Gli errori da evitare




1 Usare strumenti inadatti


Può sembrare banale o superfluo, ma molto spesso l'errore fondamentale che commettiamo è quello di non scegliere l'accessorio più adatto ai nostri capelli, che quindi si rivela dannoso per la salute dei fusti. Taluni accessori, poi sono proprio progettati male o realizzati in modo inappropriato. Pettini con una dentatura troppo affilata o troppo fitta creano danni alla cute e ai fusti, compromettendone la salute.
Trovare il pettine giusto per il proprio tipo di capelli (link di prossima attivazione)
Trovare la spazzola giusta per il proprio tipo di capelli (link di prossima attivazione)
La Tangle Teezer, amica dei capelli (link di prossima attivazione)

2 Pettinare dalla radice

Andare a districare i capelli partendo immediatamente dalle radici è il modo migliore per distruggerli, perché i nodi verranno spinti verso il basso sui nodi sottostanti che andranno ad accumularsi fino a diventare indistricabili, costringendoci a tirare e finendo con lo strappare i capelli.

3 Affondare il pettine nelle ciocche

Pettinare i capelli richiede cura e delicatezza, affondare i denti nell'intera ciocca pretendendo di sciogliere tutti i nodi in una o due passate è sbagliato e deleterio.

4 Pettinare i capelli a testa in giù

Generalmente è un errore commesso da chi ha un girocoda limitato, capelli sottili o che tendono ad appiattire in radice. Il problema è che questa abitudine sforza l'attaccatura dei fusti in una posizione innaturale in cui è più facile che i capelli si spezzino alla base o che si sfilino dall'alveo pilifero riducendo ulteriormente la massa

5 Districare i capelli usando la spazzola di setole

La spazzola di setole serve a lucidare i fusti, eliminare residui di polvere e distribuire il sebo verso le lunghezze, quindi non va MAI utilizzata per sciogliere i nodi e non va usata su capelli che non sono perfettamente districati.
La spazzola di setole

6 Pettinare i capelli da bagnati

Le uniche persone che possono pettinare i capelli da bagnati sono quelle con i capelli ricci, perché ahiloro non possono farlo in nessun altro momento a causa della conformazione dei loro capelli. Se non abbiamo i capelli ricci o riccissimi (leggi QUI per capire che tipologia di capello hai) è imperativo attendere che i capelli siano perfettamente asciutti prima di pettinarli, perché così preveniamo danni meccanici originati dalla maggiore fragilità del capello quando è bagnato

7 Non lavare gli strumenti

Pettine e spazzola devono essere lavati regolarmente. L'igiene degli strumenti è necessaria affinché i capelli restino puliti più a lungo e non vengano ricoperti da residui su cui nel frattempo si sono formate cariche batteriche.
Lavare pettine e spazzola (link di prossima attivazione)

Fanciulla che si pettina - Renoir



Come pettinare correttamente i capelli


Il primo passaggio consiste nel passare delicatamente le dita tra i capelli andando a sciogliere così i nodi più grossolani con lo strumento più sensibile e delicato di cui Madre Natura ci abbia dotati. Le capacità tattili delle dita, infatti, ci permettono di dosare la pressione affinché i nodi primari vengano sciolti senza causare danniDividiamo i capelli in ciocche (2 ciocche se abbiamo capelli abbastanza sani e disciplinati, 4 o 6 ciocche se abbiamo capelli che tendono a fare nodi) e, utilizzando un pettine adatto al nostro tipo di capelli o una spazzola districante come la Tangle Teezer, districhiamo partendo dalle punte: con piccoli e delicati movimenti superficiali andiamo ad accarezzare gli ultimi 6-7 cm di capelli con i denti del pettine, ripetiamo il gesto finché sentiamo che lo strumento scorre senza intoppi fino in fondo alla ciocca.
Risaliamo mano a mano di 10-15 cm alla volta fino ad arrivare alle radici.
Riuniamo la chioma e pettiniamola per intero così da sciogliere i nodi residui.



Come spazzolare correttamente i capelli


Solo quando i capelli sono perfettamente districati e del tutto privi di nodi, possiamo procedere a spazzolare i capelli. 
Spazzolare aiuta a chiudere le cuticole rendendo il capello più compatto e lucente, e quindi meno soggetto ai nodi. Distribuendo il sebo dalle radici verso le lunghezze, la spazzola favorisce la naturale protezione dei fusti.
Chi ha capelli ricci, ovviamente, non spazzola i capelli perché da bagnati è molto dannoso, oltre ad essere un passaggio inutile.


Quando pettinare i capelli


L'ideale è farlo due volte al giorno: al mattino, dopo essersi vestiti, e la sera appena prima di andare a dormire.
Se soffriamo di capelli che tendono ad annodarsi molto si può incrementare una terza volta a metà giornata, oppure optare per delle acconciature che impediscano la formazione di nodi come trecce e raccolti così da stressare il meno possibile i capelli.


Capelli indistricabili, come fare?



Se abbiamo capelli particolarmente difficili da districare, magari perché molto secchi e deteriorati, possiamo aiutarci applicando un paio di gocce di olio sulle lunghezze dopo aver districato grossolanamente con le dita. L'olio renderà i capelli più docili e scivolosi facilitando lo scioglimento dei nodi. L'importante è usare una quantità estremamente ridotta di olio (una goccia per capelli di media lunghezza e due per capelli più lunghi) per non ungere i fusti e per evitare l'effetto rebound che si può avere quando si applica troppo di frequente olio a capelli asciutti.
Per risolvere il problema all'origine, comunque, sappiamo che generalmente i capelli che tendono ai nodi sono sia disidratati, e quindi necessitano di IDRATAZIONE, sia denutriti, e quindi necessitano di NUTRIMENTO.


Come dare volume ai capelli piatti?


Se abbiamo il problema di avere poco volume in radice, possiamo spazzolare i capelli stando a testa in giù, ma solo dopo aver perfettamente districato i capelli e con molta delicatezza.