sabato 17 giugno 2017

La Sherazade, che cos'è e come si fa - Capellomanie per Principianti



La sherazade è un trattamento che prende poeticamente il nome dalla protagonista de Le mille e una notte.
In realtà non conosciamo la routine capillifera di Sherazade, perché si tratta di un personaggio inventato, il suo nome, però, è divenuto la definizione di questa cura tricologica ideale per chi ha capelli molto secchi che necessitano di una forte dose di idratazione.
Consiste in un impacco a base di sostanze idratanti cui viene aggiunta un'erba tintoria o ricostituente per i capelli.Se aggiungiamo un'erba tintoria, la sherazade funge anche da trattamento rivitalizzante per il colore, e conferisce splendidi riflessi.
La Sherazade si applica a capelli puliti e si risciacqua senza lavaggio a posteriori, reidrata i capelli rendendoli morbidi, disciplinati e più resistenti agli stress meccanici, prevenendo tutti i danni causati dalla disidratazione.

Come si fa una Sherazade?


Questo trattamento può essere realizzato in due modi, in base al tipo di routine che seguite, i risultati sono molto simili, differiscono leggermente soltanto i tempi di posa.

Sherazade con balsamo


- 3 cucchiai di hennè o altra erba rinforzante
- 4-6 cucchiai di balsamo in base alla vostra lunghezza e massa
- 1 cucchiaio scarso di olio a scelta (evitare il ricino e il semi di lino, troppo viscosi)

Mescere i tre ingredienti fino ad ottenere una pastella uniforme e liscia della stessa densità dello yogurt greco
Spennellare uniformemente sui capelli dalle radici alle punte
Raccogliere la chioma sulla testa e fissare con una molletta per capelli
Avvolgere una pellicola o una busta di plastica intorno al capo, poi coprire tutto con un'asciugamani per favorire l'assorbimento.
Tenere in posa per un'ora circa.
Riasciacquare abbondantemente e chiudere il trattamento con il risciacquo acido.

Sherazade total natural


- 3 cucchiai di hennè o altra erba rinforzante
- 6-7 cucchiai di farina di riso in base alla vostra lunghezza e massa
- mezzo bicchiere di gel di fieno greco
- 1 cucchiaio scarso di olio a scelta (evitare il ricino e il semi di lino, troppo viscosi)

Mescere gli ingredienti polverosi, aggiungendo lentamente il fieno greco fino ad ottenere una pastella uniforme e liscia della stessa densità dello yogurt greco
Spennellare uniformemente sui capelli dalle radici alle punte
Raccogliere la chioma sulla testa e fissare con una molletta per capelli
Avvolgere una pellicola o una busta di plastica intorno al capo, poi coprire tutto con un'asciugamani per favorire l'assorbimento
Tenere in posa per due ore circa
Risciacquare abbondantemente e chiudere il trattamento con il risciacquo acido.


F.A.Q.

Cosa fare dopo la sherazade?

Dopo il trattamento, se vediamo che le punte hanno ancora un'aria stanca, possiamo applicare un leggero leave-in, altrimenti non è necessario.

Quando fare la sherazade?

Questo trattamento è perfetto per preparare i capelli ad una giornata sulla spiaggia o in piscina, prima di affrontare un lungo viaggio in cui i capelli verranno stressati di più, oppure come coccola durante una pausa studio mentre si preparano gli esami.
Si può ripetere anche una volta a settimana, se però soffrite di cute grassa vi consiglio di farla ogni 15-20 giorni al massimo, meglio ancora se solo una volta al mese.


Cosa fare se il balsamo lascia i capelli troppo pesanti?


Riduciamo la quantità di balsamo prevista dalla ricetta, oppure aggiungiamo un cucchiaio di farina di riso o di amido di riso/mais, che oltre ad avere forti poteri idratanti hanno anche proprietà volumizzanti per i capelli.


Non trovo alcuni degli ingredienti, con cosa posso sostituirli?

- Fieno greco: semi di lino (gel), maizena (gel), amido di riso (sciolto in acqua), yogurt, miele
- hennè neutra (non colorante): amla, kapoor, shikakai, brahmi, neem
- hennè rossa: robbia
- hennè nera: katham
- mix di hennè per il castano: cacao
- farina di riso: amido di riso, maizena (polvere), crema di riso