domenica 10 gennaio 2016

Olio di Cocco



Origine e aspetto

L'olio di cocco si ricava dalla spremitura della copra (ossia la polpa) essiccata della noce di cocco (Cocus Nucifera). Contiene quasi il 9'% di acidi grassi saturi e questo lo rende molto simile ai grassi di origine animale (burro di latte, sugna), ma del tutto privo di colesterolo come questi ultimi.
A temperature inferiori ai 25°, si presenta solido e compatto, di colore bianco ghiaccio o bianco avorio e leggermente traslucido.
A temperature superiori ai 25°, si presenta liquido, può essere limpido, color giallo chiaro, molto trasparente e fluido, oppure leggermente opaco e con grumi bianchicci all'interno. Non preoccupatevi, i grumi sono pezzi di olio solidificato e l'opacità è data dalla minore fluidità dell'olio, evidentemente non del tutto disciolto.
L'olio di cocco puro NON profuma di cocco. Si presenta, anzi, totalmente inodore.

Composizione dell'olio di cocco puro (fonte: wikipedia) 
Acido laurico 44 - 51 %
Acido miristico 13 - 18 %
Acido palmitico 8 – 10 %
Acido caproico 6 - 10 %
Acido caprilico 6 - 9 %
Acido oleico 5.5 – 7.5 %
Acido stearico 1 – 3 %
Acido linoleico < 2.5 %
Ferro 0,04 mg
Vitamina E 0,09 mg
Vitamina K 0,5 mg
Vitamina J 0,3 mg
Tocoferolo Gamma 0,2 mg 

Caratteristiche chimiche e fisiche (fonte: naturaebellezza.forumfree.it)

Classificazione: olio leggero
Dentisà: 0,915 grammi per cm3
Azione Comedogena: media 2/3
Viscosità: bassissima
Diffusione: 91%
Termolabilità: no
Resistenza all'irrancidimento: 2-3 anni (conservato in luogo fresco e asciutto)

Proprietà preventive, curative e cosmetiche
Per uso interno:
Ha proprietà antisettiche e immunostimolanti.
L'alta percentuale di grassi saturi a catena di media lunghezza garantisce che quest'olio, se usato in ambito alimentare, non vada a danneggiare le arterie.
La presenza di molto acido laurico (la più alta percentuale al mondo) favorisce nel metabolismo la produzione del cosiddetto colesterolo buono.
La sua resistenza alle alte temperature lo rende perfetto per la frittura.
Per uso topico:
Ha proprietà antifungine, antimicotiche, antibatteriche.
Applicato sulla pelle arrossata, irritata, o colpita da micosi o eczemi e dermatiti, l'olio di Cocco riduce fortemente i sintomi fastidiosi, il prurito e il bruciore, sfiammando la zona e accelerando il processo di guarigione.
Mai applicare l'olio di Cocco in presenza di lesioni epidermiche, pustole e bolle purulente, l'acidità del fluido finirebbe con l'aggravare il processo irritativo e la anche leggera azione comedogena impedirebbe al tessuto malato di "asciugare", favorendo lo sviluppo della malattia invece che risolverla.
Applicate l'olio di Cocco su problemi di pelle al primissimo stadio (quando la pelle è ancora sana, ma prude o è arrossata), oppure dopo che le lesioni si sono richiuse e hanno smesso di spurgare.
Per uso cosmetico:
Ha proprietà emollienti e lucidanti, follicolostimolanti.
Massaggiato sulla pelle ancora umida dopo la doccia, garantisce il mantenimento dell'idratazione epidermica senza ostacolarne la traspirazione. La grande capacità diffusiva di quest'olio permette di lavorare ampie zone di pelle utilizzandone una quantità davvero esigua.
Applicato sui capelli come impacco pre-shampoo o come leave-in, nutre e idrata la chioma rendendola lucida, disciplinata e facilmente districabile. Trattandosi di un olio leggero, non crea (salvo si usi in quantità esagerate o sulla cute) quell'antiestetico effetto unto sul capello.
Massaggiato sulla cute con movimenti circolari, delicati e continui, stimola l'attività dei follicoli capilliferi. 

Ricette cosmetiche a base di olio di Cocco


Dove trovarlo

Evitate erboristerie e negozi di cosmesi perché difficilmente vi troverete olio di cocco puro, mentre molto più facilmente vi rifileranno (non in cattiva fede, ma per semplice ignoranza) preparati a base di olio di Cocco, che conterranno anche conservanti sintetici, petrolati, paraffine, alcol e profumi, tutti elementi superflui e dannosi per il corpo, e che vi costerà un occhio della fronte.
Se volete un olio di Cocco davvero puro, cercatelo nei minimarket internazionali (marocchini e arabi sono i più forniti), nel reparto alimentari. Troverete l'olio nella sua più assoluta purezza e a un prezzo decisamente accettabile.