domenica 27 settembre 2015

Come classificare i capelli

Classificare il proprio capello è un'operazione utile. Permette di conoscere la propria tipologia di capello e quindi di cercare con più oculatezza
Questo e' un metodo standard per definire brevemente la tipologia di una chioma, viene ormai usato tra tutte le capellone della rete

Prima classificazione - Le onde

Lisci
1a - dritti come spaghetti
1b - lisci ma con una leggera onda che dà solamente un po' di volume

1c - lisci con una o due visibili onde a S

Mossi
2a - Qualche leggera e morbida onda a S

2b - Onde a S più corte e definite, come le onde che si formano dopo aver fatto una treccia

2c - Onde a S ben definite con qualche boccolo che si forma qua e là


Ricci
3a - Ricci a spirale grossi e morbidi

3b - Tanti boccoletti

3c - Piccoli riccioli a tortiglione

Molto ricci
4a - Ricci a spirale piccolissimi

4b - Ricci piccolissimi che sembrani piccole Z

Seconda classificazione - Consistenza dei singoli capelli

F - Fine
Le ciocche sono quasi trasparenti se messe sotto una fonte di luce, i singoli capelli possono essere difficili da distinguere addirittura su uno sfondo contrastante. Facili da trovare tra le persone di origine scandinava

N - Normale
Né fini, né grossi, è il tipo di capello più diffuso tra i caucasici

G - Grossa (corrisponde alla C di coarse)
In questo tipo di capello, si possono distinguere i singoli capelli su qualsiasi colore di sfondo. E' la tipologia di capello tipica della gente ispanica, asiatica o dei nativi americani

Terza classificazione - massa e volume

Occorre raccogliere tutti i capelli in una coda. Se il punto in cui è possibile raccogliere tutti i capelli dovesse trovarsi sullo zenit del capo, è bene realizzare la coda sullo zenit.
Quindi si misura la circonferenza della coda subito dopo l'elastico. Questa misura si chiama girocoda.
Meno di 5 cm: I
Tra 5 e 10 cm: II
Oltre i 10 cm: III
Se si trova difficoltà a determinare lo spessore dei propri capelli, basta prendere una ciocca piccola dal retro della testa e arrotolala tra il pollice e l'indice. I capelli sono:
Fini se si ha difficoltà a sentirli tra le dita oppure sono come una sottilissima striscia di seta.
Medi se al tatto ricordano come filo di cotone, si sentono, ma non sono né ruvidi né rigidi.
Grossi se sembrano un filo duro, e facendoli scorrere avanti e indietro tra le due dita si può sentire il rumore dei capelli.